Progetto SIID

Brevetto

Progetto SIID Sistema Informativo Interattivo Distribuito

Il progetto SIID si pone l’obiettivo di fornire servizi di pubblica utilità e servizi dedicati agli utenti in ambito urbano e suburbano attraverso una piattaforma incentrata al contenuto che sfrutta in modo integrato infrastrutture di rete eterogenee che includono tecnologie radio con diversa copertura e velocità trasmissive e reti di distribuzione dell’illuminazione pubblica che alla normale funzione di distribuzione dell’energia associano quella della trasmissione dati.

Il Progetto SIID intende fornire un Sistema Informativo Interattivo e Distribuito fruibile in ambiente urbano e rurale , ponendosi l’obbiettivo di definire ed implementare servizi a valore aggiunto specificamente progettati per le aree digitalmente svantaggiate (e.g. piccoli comuni e frazioni, comuni montani, aree urbane periferiche).

Il progetto SIID si innesta nell’ambito di tre elementi chiave della strategia di innovazione attuale proponendo obiettivi trasversali che riguardano l’ambiente, il miglioramento degli stili di vita dei cittadini e a loro comunicazione con l’amministrazione locale ottenuti mediante lo sfruttamento sinergico di strumenti
e piattaforme ICT.

Il progetto si rivolge alle aree svantaggiate con ridotta dotazione di infrastrutture ICT di trasporto, immagazzinamento ed elaborazione delle informazioni e si focalizza sui servizi erogati in ambito locale, indipendentemente dalla connettività ad Internet. Il progetto prevede pertanto la realizzazione di una rete
metropolitana privata sotto forma di una CDN (Content Delivery Network) bidirezionale.

L’elevato e crescente inquinamento e la continua diminuzione delle risorse energetiche primarie impone un uso più razionale delle risorse energetiche. In questo ambito le E.S.Co. (Energy Service Companies) e gli E.G.E. (Esperti nella Gestione dell’Energia) sono dei punti di riferimento per lo svolgimento di azioni
concrete nella razionalizzazione delle risorse.

Uno degli ambiti di efficientamento energetico affrontati più frequentemente dalle amministrazioni comunali riguarda l’illuminazione pubblica. Essa, assieme al conto scambio energetico e ai contratti di rendimento energetico sono strumenti che consentono alle amministrazioni comunali di ottenere risparmi economici
significativi e nel contempo contribuire alla diminuzione dell’immissione in atmosfera di gas climalteranti.

L’efficientamento energetico nella pubblica illuminazione costituisce un’occasione di risparmio ed un’opportunità di sviluppo e di miglioramento della qualità della vita con un impatto significativo per i piccoli comuni del territorio siciliano. Tali piccole aree urbane sono in genere caratterizzate da un forte divario digitale, esasperato dalla carenza di infrastrutture di comunicazione che si protrarrà, in previsione, anche negli anni avvenire. Tale gap non consente alle amministrazioni locali di fornire servizi in modo efficiente alla cittadinanza. Talvolta l’impossibilità di fruire di servizi digitali include anche diversi settori della stessa pubblica amministrazione, specialmente nei comuni delle provincie siciliane che hanno una connotazione territoriale distribuita a causa delle loro innumerevoli frazioni e che si trovano in difficoltà nel mantenere aggiornati i servizi informativi.

Il progetto SIID si propone di considerare le necessità energetiche relative all’illuminazione pubblica ed i servizi a valore aggiunto per lo smart living e lo smart government in modo sinergico. In tale visione, le infrastrutture di distribuzione dell’energia elettrica per l’illuminazione pubblica sono reinterpretate nel progetto come elementi di una smart network che utilizza le più recenti tecnologie di comunicazione per la trasmissione dei dati. SIID utilizza le linee dell’illuminazione pubblica reinterpretandola come  infrastruttura ICT. Tale infrastruttura viene a sua volta utilizzata per gestire l’illuminazione stessa mediante il telecontrollo e per fornire servizi a valore aggiunto alla cittadinanza ed alla pubblica amministrazione.

Il sistema SIID mette a disposizione della collettività in modo gratuito servizi informativi e di pubblica utilità garantendone la massima accessibilità e diffusione indipendentemente dalla capacità tecnologica ed economica del cittadino di essere connesso ad Internet. In tal modo la proposta di SIID si colloca al di là di uno strumento di accesso a strutture digitali pubbliche ma piuttosto come un sistema integrato che gestisca dati e servizi in modo opportuno utilizzando in modo primario le tecnologie già disponibili nel territorio. Il sistema si ispira a principi di economicità, di sicurezza e di indipendenza da infrastrutture di connettività ad
Internet quali la fibra o l’ADSL ad alte prestazioni. I servizi offerti saranno erogati in modo da risultare fruibili in modo semplice dal cittadino residente e dal turista occasionale mediante una moltitudine di strumenti per l’interazione con l’utente (applicazioni per terminali mobili, diffusori sonori, display, totem
dotati di touchscreen).

Inventore Ing. Mario Bonaventura